Racconto n. 10 “L’insoddisfatta”

Lorenza non voleva ammettere che il video di Suzy con le altre due donne le era piaciuto moltissimo, tant’è che, in quei giorni non faceva altro che guardare video porno lesbici.

Al terzo giorno, Suzy disse che era certa che l’avrebbe chiamata e si misero d’accordo per vedersi a casa di Lorenza la sera stessa. Suzy portò con sé Ivana, una donna russa molto alta, con un gran seno e un gran culo. Una volta spogliata, aveva biancheria intima da sexy shop con buco sulla fica e sui capezzoli. Lorenza si mise a succhiarle quei capezzoli grossi e scuri e Ivana godeva senza ritegno grazie anche a Suzy che la penetrava con un grosso dildo. Ivana venne squirtando e Lorenza e Suzy le leccarono gli umori della fica, mentre lei gemeva dal sentire due lingue lì e venne ancora, anche se, meno rumorosamente di prima.

Lorenza disse che voleva essere leccata, perciò si levò mutandine e reggiseno e si mise sdraiata a gambe aperte. Le altre due donne si misero a leccarla con grande maestria, mentre lei gemeva non pensando a niente, finché venne. Lorenza non ancora contenta prese il dildo e se lo infilò nella fica iniziando a gemere, mentre Ivana leccava Suzy facendola venire in breve tempo. Lorenza venne anche lei eccitata sia dal dildo, che da ciò che vedeva.

Poi Ivana si mise a leccare Suzy, mentre Lorenza leccava Ivana che apprezzò così tanto che smise di occuparsi di Suzy per gemere, gemere, gemere e venire. Fece i complimenti a Lorenza e la baciò anche sulla bocca.

Suzy nel frattempo si era inculata con un vibratore. Lorenza era molto eccitata da quello che vedeva e levò di mano il vibratore a Suzy per poterla inculare lei. Suzy le disse di fare delicatamente, ma per il resto pensava solo a godere finché venne con un orgasmo grandioso e baciò Lorenza sulla bocca.

Lorenza era un po’ stranita da questi baci, ma per il resto stava godendo e non si chiedeva se fosse giusto o sbagliato, farlo con due donne. Lei pensava solo al piacere che provava, a null’altro. Suzy e Ivana presero a farle il solletico per levarle l’aria pensierosa che aveva assunto e lei si mise a ridere e propose di andare a prendere la panna spray per spruzzarsela addosso e leccarsi a vicenda.

Una volta presa, Lorenza la spruzzò sui seni di Suzy e prese a leccarli con lussuria mentre Ivana la spruzzò sulla fica di Lorenza, che aveva detto di adorare. Lorenza chiese a Ivana se andasse anche con gli uomini e Ivana rispose che amava moltissimo sia il cazzo che la fica. Lei non aveva problemi ad ammettere di essere bisex, a differenza di Lorenza, che aveva appena scoperto, quanto le piacesse il sesso con le donne.

Ivana disse che poteva organizzare un gioco a tre con suo marito. Lorenza disse che ne avrebbero parlato poi, visto che, Suzy non l’aveva presa affatto bene. Era chiaramente gelosa di Lorenza. Ivana per smorzare la cosa, disse che scherzava, ma non troppo in realtà, visto che Lorenza era il tipo, per cui, suo marito andava matto. La cosa si era un po’ raffreddata e Lorenza propose di fare la doccia insieme, ma Ivana e Suzy dissero che dovevano andarsene.

Lorenza, rimase da sola, pensando a quali fossero i suoi gusti erotici. Lei si era resa conto di essere una donna trasgressiva, ma non era una cosa da sbandierare ai quattro venti.

Lorenza rimase per tre giorni senza avere notizie dalle due e più in particolare di Ivana.

Quest’ultima si fece viva dicendo che poteva organizzare con il marito, ma Suzy non avrebbe dovuto saperlo. Quest’ultima era gelosa perché al marito di Ivana non piaceva e perciò non aveva mai fatto un gioco a tre con loro. Lorenza domandò quando si potevano vedere e Ivana le disse la sera stessa a casa loro. Lei si fece dare l’indirizzo e trascorse le ore tra estetista e parrucchiera per essere al suo meglio. Era curiosa di vedere il marito di Ivana, di cui, non aveva visto neanche una fotografia, ma Ivana l’aveva rassicurata sul suo aspetto fisico e sul suo cazzo che era enorme e lungo.

Lorenza arrivò e i due che erano vestiti, dissero che prima avrebbero mangiato qualcosa di stuzzicante, visto che c’erano ostriche e champagne, fragole e panna. La prima portata fu mangiata e restarono vestiti. Poi, tutti compresa Lorenza iniziarono a spogliarsi per le fragole e la panna. Il marito di Ivana che si chiamava Sasha si buttò subito sul corpo di Lorenza dicendole che era davvero bellissima e sensuale. Lui era un bell’uomo e lei si sentiva lusingata dai suoi complimenti. Perciò, loro due finirono di spogliarsi a vicenda e andarono in camera, dove li seguì anche Ivana.

Loro si baciavano, mentre la moglie faceva vedere a Lorenza il cazzo del marito che era notevole anche a riposo. Ivana si mise a fargli una sega mentre loro due si esploravano. Lorenza non vedeva l’ora di mettere le mani, la bocca su quel cazzo. Lui andò giù per succhiarle i capezzoli e fece cambiare di posizione Ivana: la mise a leccare la fica di Lorenza che sentiva contro la sua pancia il cazzo di lui duro e pronto. Si misero nel letto, dove lui la penetrò in un solo colpo, lei sentì un po’ di dolore perché non era abituata a cazzi del genere, ma poi subentrò il massimo del piacere testimoniato dai suoi gemiti via via sempre più alti. Ivana li riprendeva, Lorenza voleva dire qualcosa, ma Sasha glielo impedì baciandola in bocca. In quel momento, lei pensava unicamente a godere, godere, godere con quel bel maschione che non sembrava mai sazio di lei. Infine, Lorenza venne selvaggiamente e poco dopo anche lui sborrò nella sua fica. Allora Lorenza, si mise le dita lì e le leccava guardandolo dritto negli occhi. Poi, lei si spalmò un po’ di sperma sul seno e lo leccò. Insomma, lei voleva fargli capire che non vedeva l’ora di fargli un pompino.

Lui capì, ma gli disse che dovevano aspettare solo un quarto d’ora per la prossima erezione.

Lorenza domandò a Ivana cosa se ne facessero del video e lei le assicurò che l’avrebbero usato lei e Sasha come un video porno per eccitarsi. Lorenza non era molto convinta e disse che già in paese la consideravano male, a causa di un video con due uomini e non voleva assolutamente che uscisse un altro suo video. Lei aveva scoperto da poco che le piaceva trasgredire, scopare, ma non voleva essere considerata la puttana del paese. Ivana le disse che la capiva e quindi smise di riprendere e cancellò il video con disappunto di Sasha.

Il cazzo di quest’ultimo era un’altra volta eretto e lui volle che il pompino fosse fatto da entrambe con Ivana che avrebbe leccato le palle, mentre Lorenza l’asta e la cappella.

Il cazzo di Sasha era enorme e non entrava tutto in bocca a Lorenza, ma lui grugniva dal piacere mentre Lorenza mugolava. Ivana invece stava zitta a leccare le palle. Poi, Sasha fece scambiare le posizioni alle due donne anche se Lorenza non gradiva tanto leccare le palle. Ivana riusciva a infilarsi tutto il cazzo del marito nella sua grande bocca. Sasha disse che stava per venire e che voleva che la sborra fosse presa da entrambe e così si misero sotto di lui ad attendere gli schizzi che le colpirono sul seno, sulla bocca e sulla faccia. Le due donne si leccarono la faccia per pulirsi, si baciarono in bocca con la lingua e poi leccarono i rispettivi seni, mentre Sasha le incitava dicendo che erano bellissime da vedere e che erano due porche assettate di sborra.

Ivana domandò a Lorenza se amasse ricevere la pipi addosso e lei rispose di no. Allora Ivana disse che doveva guardare lei e Sasha così Lorenza andò nella poltrona e Ivana fu investita dalla pipì, dalla pioggia dorata di lui. Ivana ne era chiaramente contenta. Lorenza disse che non capiva quale fosse il godimento e loro non insistettero. A questo punto, tutti e tre andarono sotto la doccia con Lorenza che lavava Ivana e quest’ultima che si era attaccata al cazzo del marito, a cui, stava facendo una lentissima sega.

Lorenza guardava il cazzo di Sasha, che voleva ancora. I due si guardarono negli occhi e si capirono in un baleno, quindi lei si mise a pecorina appoggiata a Ivana, mentre Sasaha la penetrava nella fica senza pietà fino a farla venire appoggiandosi ulteriormente a Ivana. Quest’ultima disse che voleva il cazzo e si accucciò a fare un pompino al marito che era instancabile e in dieci minuti fu ancora una volta pronto per soddisfarla. Ivana voleva stare comoda si asciugò alla meglio con il marito e andarono a letto, facendo un cenno a Lorenza di venirli a guardare. Lorenza si asciugò per bene e si mise nella poltrona dove, eccitata da quanto vedeva e dai gemiti e grugniti dei due coniugi, si mise a masturbarsi.

Lorenza avrebbe voluto un vibratore e chiese se l’avevano e Ivana, indicò sbrigativamente il cassetto del comodino. Lorenza lo aprì e dentro c’erano una decina di vibratori. Ne prese uno giallo, se lo infilò dentro e iniziò a gemere senza ritegno, venendo molto rumorosamente. A quel punto, il campanello suonò e i due coniugi che non aspettavano nessuno, pensarono di non rispondere, ma il campanello continuava a suonare. Lorenza si mise la vestaglietta di Ivana e andò alla porta, dove un tizio di nome Marco, disse di essere amico della coppia. Lei rispose che erano impegnati al momento. Lui la guardò e disse che conosceva il genere di impegni, visto che aveva il salotto a parete con la loro camera.

Lorenza arrossì e Marco le fece cadere la vestaglietta e si mise a baciarla e appoggiandosi a lei, le faceva sentire il cazzo ben eretto. Lorenza non sapeva che fare, ma Marco disse aveva giocato con la coppia molte altre volte. Lei non si fidava per cui, andò a chiedere ai due in camera che, infoiati, le dissero che Marco era un loro amico che si era scopato diverse donne dei loro trii. Lorenza tornò in salotto, dove nel frattempo, Marco si era spogliato, messo di profilo per far vedere al meglio la sua erezione.

Lorenza lo desiderava perciò si mise a pecorina sdraiandosi col busto sul tavolo e lui, senza una parola, la inculò. Lei urlò dicendogli che era uno stronzo e che la doveva avvertire. Marco rispose che avrebbe sentito molto piacere e in effetti fu così. Lui aveva un bel cazzo ed era anche maledettamente bravo a scopare e lei gemeva, gemeva dal piacere, finché lui, non le venne dentro. Lorenza restò lì per un po’ a riprendersi. Marco le disse che aveva un bellissimo culo e che era una delle migliori scopate che avesse mai fatto in vita sua. Lorenza gli disse che aveva goduto moltissimo, ma che per lo meno, l’avrebbe potuta avvertire e lui rispose che si divertiva a sorprendere le donne.

Poi, la fece girare e la baciò in bocca con passione e disse che a breve, il suo cazzo sarebbe stato pronto per la sua fica e la voleva in un letto, ma purtroppo la casa di Sasha e Ivana aveva solo una camera.

Lui disse che sarebbero andati nel suo appartamento di fretta, anche nudi, non li avrebbe visti nessuno. Andarono quindi, con Lorenza che era stupita di sé stessa, di darsi a uno sconosciuto con un bel cazzo e gli chiese se gli era successo altre volte una cosa simile. Lui ammise che era la prima volta, ma che lei gli aveva fatto venire una voglia bestiale con i suoi orgasmi fantastici.

Lei disse che voleva stargli sopra perché veniva di più, così lui si sdraiò, lei sedette sul suo cazzo, mentre si muoveva e lui le toccava il seno, dandogli ulteriori brividi di piacere. Lei, come il suo solito, gemeva, gemeva e ebbe tanti piccoli orgasmi finché non ebbe l’orgasmo massimo tremando tutta, mentre lui veniva dentro la fica. Lui, l’abbracciò, le disse che era fantastica, era una donna come la voleva lui. Lei rispose che era sposata e venne fuori che anche lui, lo era, ma era come lei alla ricerca di sesso, di un’amante stabile. Lei rispose che non sapeva se voleva una storia, sia pure di sesso, fissa e gli parlò di tutti i partner che aveva avuto nell’ultimo periodo. Lui rispose che era pericoloso e lei gli parlò del video con i due uomini che era su internet. A lui, venne voglia di vederlo e lo videro insieme. Si eccitarono moltissimo entrambi con lui ancora una volta pronto, si misero a cucchiaio, lei alzò una gamba e il suo cazzo scivolò dentro la sua fica accogliente. Lorenza venne ancora una volta, gemendo come non mai e lui disse che voleva sborrarle in bocca, quindi, la fece girare e lei bevve tutto il suo seme prezioso.

Poi, si sdraiarono, lui le disse che era proprio fantastica a letto e la voleva a tutti i costi. Lei disse che voleva restare libera, per lo meno, a livello di amanti.

Dormirono un po’, poi tornarono a casa di Sasha e Ivana, che nel frattempo, si erano addormentati, quindi Lorenza si vestì, diede il suo numero di telefono a Marco, lo baciò e se ne andò a casa propria.

💥 CONTINUA A LEGGERE 💥